Lotito, il patron della Lazio minaccia la Serie A: "Farò questo"

Lotito, il patron della Lazio minaccia la Serie A:

Questo il pensiero dell'allenatore biancoceleste sull'espulsione di Immobile " Con Giacomelli non ho parlato e non gli ho chiesto spiegazioni ho parlato solo con Nicolas Burdisso, e mi ha riferito che Ciro Immobile non gli ha dato una testata, è stato uno scambio verbale, certo Ciro era molto nervoso, perchè se fossimo andati in vantaggio, tutto questo non sarebbe accaduto, però quando ti succede frequentemente, è fastidioso..."

In 11 contro 10 il Torino passa con Berenguer (in campo al posto di Ljajic, mandato in tribuna per punizione) e Rincon; Luis Alberto prova a riaprirla con una perla, ma Edera la chiude e regala i 3 punti a MIhajlovic. "Due interpretazioni così errate non sono possibili". Molti erano scossi. Ci siamo sentiti derubati.

L'esperto ex centrocampista del Parma ha continuato, sottolineando comunque la voglia di continuare a fare bene al di là degli episodi: "Capita a noi di sbagliare, oggi ha sbagliato l'arbitro". La classifica è questa, mettiamoci alle spalle tutto, dobbiamo pedalare.

Una partita ricca di emozioni e anche di polemiche, segnata da una 'follia' di Immobile alla fine di un primo tempo già ricco di occasioni per entrambe le squadre.

Ma è per tutti gli episodi di questo campionato che la società di Lotito starebbe pensando anche alla decisione shock del ritiro dal campionato.

L'amarezza in casa Lazio ha anche il volto del tecnico Simone Inzaghi, intervenuto ai microfoni di Sky Sport nel post partita dopo la sconfitta contro il Torino. Nel primo tempo dovevamo forse fare meglio ma avevo la sensazione che avremmo potuto sbloccarla. Non sono riuscito a far rimanere lucidi i ragazzi nel secondo tempo. E qui il discorso diventa extra-calcistico: fa più comodo che nelle prime quattro posizioni arrivino Juventus, Napoli, Inter e Roma?