Juventus Inter, Javier Zanetti parla della sfida con una parentesi…

Juventus Inter, Javier Zanetti parla della sfida con una parentesi…

L'argentino ha anche anticipato i temi della sfida di sabato sera: "Speriamo che sia una partita tra due grande squadre che non partorisca alcuna polemica arbitrale". Non vedo perché dovrebbero prepararsi per una gara diversa. "Si vede che si respira quest'aria di grade entusiasmo, dobbiamo continuare, umili e pensare partita dopo partita sapendo che il campionato è ancora lungo - spiega -". Luciano Spalletti, tecnico nerazzurro, lo sa bene ma cerca di avvicinarsi al match in modo tranquillo: "C'è una conferenza stampa, ci sono 2-3 giorni, bisogna viverla nella maniera corretta preparandosi bene". Scontro fra titani, dove ci sarà molto più dei 3 punti:"Si si, tutti sono consapevoli che questa è una partita sulla quale c'è una storia gloriosa dietro".

L'acredine tra Inter e Juventus è storia. "Sono sicuro che la squadra si preparerà come fatto in queste prime 15 partite". Ha fatto sempre un passo successivo dimostrando grande compattezza. Bisogna vedere anche chi dice certe cose, lasciano il tempo che trovano. Tutti si sentono importanti, questa Inter fa del lavoro quotidiano la sua forza. "L'Inter è importante, nessuno è più importante dell'Inter". I ragazzi stanno facendo delle cose straordinarie e noi ci aspettiamo che si continui così.

Juventus-Inter non è mai una sfida come le altre, a maggior ragione se in palio c'è il primo posto in classifica. È contentissimo di stare qui e noi siamo felici di averlo come giocatore e capitano, lui sa cosa significa rappresentare questa società.

A soli 24 anni, Mauro Icardi è già capitano e uomo simbolo di una nuova Inter, trascinatore della formazione di Luciano Spalletti a suon di gol e assist per i compagni.