Juventus, Allegri: mezza formazione è decisa, Buffon e De Sciglio out

Juventus, Allegri: mezza formazione è decisa, Buffon e De Sciglio out

Valuterò oggi Mandzukic e Cuadrado, potrebbero essere a disposizione. Dall'Olympiacos in poi, però, Wojciech è stato protagonista.

PREPARAZIONE - "Non è cambiata, poi vediamo quanto panettone mangiano tutti il 25". In questa settimana abbiamo lavorato bene, stiamo crescendo. Massimiliano Allegri commenta così il 2-0 sul Genoa che vale i quarti di Coppa Italia e il derby col Toro il 3 gennaio. "Devo ancora decidere - taglia corto il tecnico della Juventus -". Sono contento io e siamo contenti tutti. "Sei decimi della squadra li ho già in mente, gli altri no".

"Di Francesco sta dimostrando, oltre agli aspetti tecnici e tattici gia' evidenziati con il Sassuolo, che e' bravo a dare equilibrio a un ambiente molto difficile come quello di Roma dove si passa dalle stelle alle stalle in un attimo, sta anche dando equilibrio alla squadra, ha preso solo 10 gol, di cui tre in trasferta e uno solo su rigore, non e' mai andata sotto, questi numeri la dicono lunga su qualita' ed equilibrio".

Scontro diretto, più di Napoli e Inter, per Max Allegri la Roma ha una marcia in più. Ci saranno Higuain, Chiellini, Benatia ed Alex Sandro.

"Possono giocare insieme. Con i tre centrocampisti, dipende dalle caratteristiche dell'avversario, ma soprattutto dipende dal terzino di parte destra che faccio giocare".

Roma da scudetto per l'allenatore della Juventus. E' tra le favorite per lo scudetto e per me è più favorita delle altre. "E' la miglior difesa, e come ho detto che è la squadra che è stata meno sotto". Abbiamo grande rispetto per la Roma, per le qualità fisiche e tecniche.

Juventus, Allegri: mezza formazione è decisa, Buffon e De Sciglio out
Juventus, Allegri: mezza formazione è decisa, Buffon e De Sciglio out

Chiosa finale di Allegri su Schick, Mandzukic, Matuidi e Cuadrado terzino: "Come cambia la Juve senza o con Mandzukic?"

Un punto interrogativo per Dybala, ma quella è una scelta tecnica: "Non ho ancora deciso se giocherà".

Allegri, infine, ha aggiunto: " Bernardeschi è cresciuto molto e quando ha giocato è sempre stato decisivo.

Dopo aver visto un ritrovato Paulo Dybala e l'inossidabile difesa vista nell'ultimo mese, arrivano buone notizie dall'infermeria bianconera in vista del big match contro la squadra capitolina. Può vincere la Champions, è difficile vincerla ma è costruito per vincerla. "E' una battuta, significa che corre dal mattino alla sera". Il croato sta recuperando dai 13 punti di sutura al polpaccio e non si arrende, domani non vuole mancare.

Su Alisson: "Ha fatto poche parate perché la Roma concede poco".