Foggia calcio: un arresto per Mafia. I dettagli

Foggia calcio: un arresto per Mafia. I dettagli

La misura è stata emessa nell'ambito dell'operazione "Security", che nel maggio 2017 aveva portato all'esecuzione dimisure cautelari per 15 persone a vario titolo accusate di farparte di un'associazione per delinquere che ha favorito gliinteressi, in particolare a Milano e provincia, della famigliamafiosa catanese dei "Laudani". Accusato d'auto-riciclaggio, secondo la Questura, fino allo scorso maggio, era "indirettamente socio al 50%" del club pugliese che milita nella serie cadetta. Basandosi sulle ricostruzioni degli investigatori, lo stesso Curci avrebbe ricevuto 600mila euro in contanti da parte d'alcune cooperative operanti nel settore della logistica i cui titolari avevano svuotato i conti correnti.

Nei confronti di Curci, inoltre finanzieri e poliziotti ipotizzano di aver in parte riciclato parte di quel denaro finanziando con rilevanti importi il Foggia Calcio nelle stagioni 2015- 2016. A Novembre la magistratura aveva già disposto il sequestro preventivo d'urgenza, per un valore di beni pari a 8,2 milioni di euro, a carico del medesimo professionista.