Esplode una bomba carta, un morto ed un ferito a Napoli

Esplode una bomba carta, un morto ed un ferito a Napoli

Ha ancora molti punti oscuri quanto accaduto nella notte a Ponticelli, quartiere della periferia orientale di Napoli.

Invece ad esplodere era stato un vero e proprio ordigno, una bomba carta, che ha ucciso un uomo di 32 anni, morto all'ospedale Loreto Mare nonostante i tentativi di tenerlo in vita amputandogli le gambe, e ferito una 43enne. La deflagrazione è avvenuta intorno alle 3.30, orario in cui sono stati allertati i Vigili del Fuoco e l'ambulanza che, inizialmente, avevano avuto indicazioni circa lo scoppio di un petardo ed il ferimento di un uomo. Ignote al momento le cause dell'esplosione, sulla quale indagano i carabinieri del nucleo investigativo di Napoli e della compagnia Poggioreale. La donna, Monica Veneruso, 43 anni, è stata portata all'ospedale Cardarelli. I Carabinieri, giunti sul posto, hanno trovato due persone ferite e diversi danni causati dall'esplosione: danneggiate due auto parcheggiate nelle vicinanze e distrutto un cancello di un edificio.