Coppa Italia, tre rigori, la Fiorentina batte la Samp 3-2

Coppa Italia, tre rigori, la Fiorentina batte la Samp 3-2

Marco Giampaolo, allenatore della Sampdoria, non le ha certo mandate a dire nella conferenza stampa tenuta dopo la sconfitta contro la Fiorentina costata l'eliminazione dalla Coppa Italia: "Ho dei dubbi sui rigori, specie l'ultimo, mi è parsa una roba da videogame, i calci di rigore sono una cosa seria". All: Giampaolo 6 Arbitro: Abisso di Palermo Reti: 2' Babacar, 39' Barreto; 13' st e 45' Veretout (2 rig.), 32' Ramirez (rig.). In uno stadio semi deserto (solo 7 mila paganti) la vera protagonista è la Var: che conferma il primo pareggio della Samp firmato da Barreto e il primo rigore viola (Regini su Babacar), ma soprattutto costringe l'arbitro Abisso a rivedere la decisione in occasione del secondo tiro dal dischetto, quello che evita i supplementari. Ai quarti di finale, la Viola troverà la vincente tra Lazio e Cittadella.

Poco dopo la mezz'ora, schema da corner per la Viola con cross di Saponara, Pezzella in terzo tempo colpisce di testa e va vicinissimo al goal del due a zero. Barreto e Caprari si fermano al palo, non Ramirez che al 32' trasforma un altro rigore concesso per fallo di Astori sul paraguayano. Supremazia netta della Fiorentina nella prima parte di gara, poi è venuta fuori la Sampdoria che è riuscita a rimettere in discussione il risultato. Bonaventura s'inventa un destro a giro che per poco non finisce la corsa all'incrocio, ma il Diavolo trova comunque il vantaggio, al 22': gol, fortuito e fortunato, di Suso che indirizza il suo sinistro a rientrare verso la porta nella speranza che qualcuno la tocchi, nell'assembramento nessuno devia e la traiettoria beffarda finisce dentro la porta genovese. Il Milan passa; ora testa... di nuovo al Verona, ma a campi invertiti visto che domenica all'ora di pranzo al Bentegodi si gioca Verona-Milan, 2ª edizione.