Catturato "Igor il russo" dopo un conflitto a fuoco. Tre i morti

Catturato

Igor il Russo era fuggito dall'Italia nonostante i clamorosi spiegamenti di forze per trovarlo in Emilia Romagna. A Saragozza, per la precisione, dove è stato arrestato al termine di un conflitto a fuoco. La notizia è stata diffusa da El Pais e confermata dalla polizia spagnola. La Guardia Civil ha chiesto alla polizia italiana conferme sui dati dattiloscopici del fermato.

L'inseguimento andava avanti fin dalla giornata di ieri.

Catturato
Catturato "Igor il russo" dopo un conflitto a fuoco. Tre i morti

"In questa prospettiva, oltre a specifiche attività in Serbia, Austria e Francia (grazie alla fruttuosa collaborazione ed alla grande disponibilita' degli organi competenti) si erano svolti numerosi incontri di coordinamento con le autorita' di polizia spagnole, sin dall'estate, anche con trasferte ed attivita' tecniche e dinamiche direttamente svolte sul territorio spagnolo, di concerto con gli organi di polizia spagnoli. tali attivita' sono state peraltro agevolate dalle attivita' di coordinamento di eurojust e di supporto della dcsa". L'uomo è sospettato dell'omicidio di tre persone in Spagna. La sera del primo aprile 2017 è entrato nel bar-tabaccheria "Il Gallo" a Riccardina di Budrio, nel bolognese, e ha ucciso il titolare Davide Fabbri durante una rapina. L'uomo, al momento dell'arresto, non ha voluto rivelare la sua identità.

Nel conflitto a fuoco è morta anche un'altra persona che abitava nella zona. Poi è stato trasportato alla clinica San Vito di Mazara del Vallo e da quel momento tutte le cure sono state pagate dal comune di Campobello di Mazara, nel Trapanese, che ha preso a cuore la storia del gattino malato. Due delle arrmi che aveva con se' erano quelle sottratte ai due agenti spagnoli.