Carige, sottoscritto il 71% delle azioni offerte

Carige, sottoscritto il 71% delle azioni offerte

Il regolamento delle suddette Nuove Azioni, della tranche riservata e dell'LME è previsto in data odierna. Tenuto conto anche delle azioni già sottoscritte nel periodo di offerta in opzione, risultano pertanto complessivamente sottoscritte 35.372.398.200 azioni ordinarie di nuova emissione, pari a circa il 71% del totale delle nuove azioni offerte per un controvalore di 353.723.982 euro.

Le 14.425.301.640 nuove azioni non sottoscritte a seguito dell'offerta in Borsa (pari a circa il 29% del totale) saranno sottoscritte da Equita Sim per conto dei sub-garanti di prima allocazione e, a seguire, dal consorzio di garanzia e da Equita Sim per conto dei sub-garanti Sga, Credito Fondiario, Chenavari, Algebris e Ifis.

Malacalza Investimenti continuerà "a sostenere la banca (Carige ndr) nel suo ruolo di azionista al fine di valorizzare il proprio investimento e continuare a supportare il ruolo della banca nel tessuto economico e sociale ligure", spiega in una nota la holding della gamiglia Malacalza, riferendosi a banca Carige e ricordando di aver usufruito solo "parzialmente" del diritto di salire nel capitale dell'istituto ligure, contribuendo "al successo dell'aumento di capitale".

Genova - "Si è chiuso l'aumento di capitale". Malacalza Investimenti aveva la facoltà di salire fino al 28%. A conclusione dell'aumento di capitale aveva una raggiunto una quota pari al 17,6%.