Blitz Forza Nuova sotto sede Repubblica

Blitz Forza Nuova sotto sede Repubblica

Il gruppetto ha acceso fumogeni sotto la sede del gruppo e un portavoce ha letto un proclama di presunte accuse alla redazione. "Ci siamo presentati così perché oggi rappresentiamo ogni italiano tradito da chi con la penna favorisce Ius soli, invasione e sostituzione etnica - si legge - Il Gruppo De Bedenedetti, agli ordini di Soros, Renzi e Boldrini, è la voce di chi sta attuando il genocidio del popolo italiano". "Torce accese per 'illuminare' la verità contro le menzogne dei pennivendoli di regime e maschere sul volto". "Oggi è stato solo il primo attacco", ha scritto oggi Forza Nuova sul proprio account Facebook pochi minuti dopo il blitz, "questi infami sappiano che non gli daremo tregua". I militanti promettono di proseguire la battaglia. "Da oggi inizia il boicottaggio sistematico e militante contro chi diffonde la sostituzione etnica e l'invasione".

"Le immagini dei fascisti di Forza Nuova sotto la sede di Repubblica e dell'Espresso creano profonda inquietudine - afferma Zanda - Il loro assalto è pura, inaccettabile violenza". "La spedizione - sottolinea il giornale fondato da Eugenio Scalfari - arriva mentre Repubblica porta avanti il suo lavoro di informazione sul diffondersi di episodi di fascismo e intolleranza nel paese, dall'irruzione di skinhead nella sede di una ong pro-migranti a Como, all'esposizione di una bandiera del secondo Reich in una caserma dei carabinieri a Firenze".

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google.

Sui social network, in attesa di comprendere qualcosa in più sulla dinamica dell'aggressione, stanno comparendo tantissimi messaggi di solidarietà alla redazione di Repubblica e de L'Espresso per quello che, a quanto pare, dovrebbe essere un nuovo atto di aggressione alla libertà di stampa, dopo la testata contro la troupe di Nemo da parte di Roberto Spada a Ostia.