Ventura schiera Insigne a centrocampo! E lui risponde

Ventura schiera Insigne a centrocampo! E lui risponde

Grazie alla chiamata del nuovo ct Azeglio Vicini, Mancini prende parte all'Europeo del 1988 - dove segna la rete del momentaneo vantaggio contro la Germania Ovest - e ai Mondiali del 1990 in Italia, senza però mai entrare in campo, nelle sette partite disputate in casa dalla Nazionale.

Sono parole pesanti quelle pronunciate da Lorenzo Insigne, il grande sacrificato da Gian Piero Ventura nel playoff d'andata perso per 1-0 contro la Svezia (clicca qui).

"È passato soltanto il primo tempo, adesso a San Siro si gioca il secondo". Ovviamente sono un giocatore molto offensivo, il mister ha deciso di giocare con il 3-5-2 e quindi ha preferito altri.

"Il mister mi ha chiesto se me la sentivo di sostituire Verratti". Sono entrato e potevo dare di più, mi dispiace, ma ora bisogna lavorare perché abbiamo il ritorno e vogliamo vincere. Le scelte spettano a Ventura, io spero di giocare ma deciderà lui. Nello spogliatoio non ha parlato nessuno, ci siamo guardati in faccia tutti e sappiamo che dobbiamo restare sereni, non esiste un Mondiale senza l'Italia. In noi c'e' sia rabbia che fiducia, perche' conosciamo le nostre qualità e la rabbia per aver preso gol dobbiamo trasformarla in spirito di sacrificio. Percentuali di passaggio del turno?