Tesla Semi, tir elettrico nel 2019. Tesla Roadster da 400 km/h

Tesla Semi, tir elettrico nel 2019. Tesla Roadster da 400 km/h

Elon Musk non ha menzionato il prezzo di questo camion che verrà prodotto dal 2019, concentrandosi invece su quanto siano economici i costi di gestione e di manutenzione (-20%) rispetto a un camion diesel.

Oggi comincia una nuova era per il trasporto pesante su gomma: il marchio Tesla ha presentato negli Stati Uniti il primo camion elettrico dotato di autopilota. Il prezzo dovrebbe aggirasi attorno ai 200.000 dollari e chi volesse acquistarla dovrebbe anticipare 50.000 dollari già da ora.

Ai più non resta per ora che il video riportato da noi di Automoto.it a fondo articolo, dove la futura Roadster Tesla si mostra in movimento, anche se non troppo dettagliatamente. "La Roadster è uno schiaffo ai produttori d'auto tradizionali, in confronto una sportiva a benzina vi sembrerà una macchina a vapore".

Nuova Tesla Roadster: the quickest car in the world [video]
Tesla svela la nuova generazione della Roadster

Col progetto dell'autotreno Musk spera di incontrare il favore di pubblico e investitori: Tesla ha da poco chiuso il suo peggior trimestre di sempre, con una perdita netta di 619 milioni di dollari e nel corso della sua breve storia - è nata nel 2003 - ha bruciato 10 miliardi di dollari.

La Tesla Roadster non sarà una vettura da record solo per le prestazioni, ma anche per l'autonomia: grazie ad un nuovo kit di batterie da ben 200kwh, l'auto sarà in grado di garantire oltre 1000 chilometri di percorrenza. Il futuro è d'obbligo: la produzione è prevista nel 2020. Si potrà guidare da Los Angeles a San Francisco e tornare indietro senza aver bisogno di caricare. Anche se, mappe alla mano, il viaggio andata e ritorno tra le due città californiane è di circa 1.126 chilometri, ma sono dettagli. Chiamata Roadster 2, è l'aggiornamento superpotenziato della Roadster presentata nel 2008. Be', quelle dietro dovranno essere molto piccole, aggiungono i commentatori americani, vista la scarsa abitabilità posteriore. Un bel colpo di scena per reagire alla crisi determinata dall'insuccesso della Model 3, la berlina elettrica di classe media, i cui ordini stentano a decollare.