Star Wars Battlefront 2: dimezzati i prezzi in-game

Star Wars Battlefront 2: dimezzati i prezzi in-game

A due anni di distanza, con il rinnovato supporto di Criterion e quello inedito di EA Motive, la serie è pronta a tornare nei negozi fisici e digitali di tutto il mondo per le stesse piattaforme con Star Wars Battlefront II. Nella giornata di oggi il colosso americano ha infatti modificato pesantemente il sistema di crediti necessari per sbloccare gli Eroi di Battlefront II, con ala conseguenza che ora occorrono molte meno ore di gioco (o moneta reale) per ottenere i loro benefici. Lo fa con la promessa di accrescere enormemente il potenziale del suo predecessore, andando a puntellare e rinvigorire i suoi aspetti più riusciti, e andare a migliorare tutto quello che gli sviluppatori svedesi avevano trascurato e, in alcuni casi, completamente tralasciato.

Oltre al piccolo accorgimento riguardante l'introduzione della schivata, parlando prettamente delle modalità multiplayer, c'è anche la novità assoluta delle classi, che donano una stratificazione e una complessità maggiore alle partite.

In verità su questa situazione si sta davvero esagerando, sono arrivate addirittura minacce di morte a uno sviluppatore EA, che tra l'altro nemmeno ha lavorato a Star Wars Battlefront 2, ma anche al community manager di Matt Everett, attaccato e minacciato sui vari social dopo una battuta pubblicata su Twitter.

Star Wars Battlefront II sarà disponibile dal 17 novembre 2017 su PC, PlayStation 4 ed Xbox One, ma chi ha prenotato la Elite Trooper Edition potrà accedervi fin da oggi.

Questo limite in Star Wars Battlefront 2 è stato già segnalato nella beta dello scorso mese, ma a quanto pare è stato mantenuto, "Più crediti disponibili in 14 ore", come si legge dal tweet. Campagna che si dipana in 12 missioni che durano generalmente mezz'ora l'una.