Roma-Lazio, Di Francesco presenta il "derby da brividi"

Roma-Lazio, Di Francesco presenta il

Emozione, adrenalina, un mix di sensazioni: "Siamo in crescita, peccato per la sosta però fa parte del gioco". Speriamo di ripartire con lo stesso piede con cui abbiamo finito. Avremo poco tempo per preparare il derby, così come le altre squadre del nostro livello. Cosa rappresenta il derby per Roma? Lo dico per esperienza personale: "da giocatore mai mi erano tremate le gambe ma è successo andando sotto la Curva Sud prima del mio primo derby".

Ecco quanto evidenziato dalla nostra redazione: "Voglio fare i complimenti ad Inzaghi per quanto sta facendo con la Lazio, il derby sarà una partita di alta classifica. Ha grande capacità sotto l'aspetto tecnico-tattico e sta mantenendo bene il gruppo in un ambiente non facile".

E ancora, Dzeko ha parlato di Scudetto entro due anni: "Non ci poniamo limiti né obiettivi, sarebbe bello rimanere in alto il più a lungo possibile". Ci vuole tempo per assimilare un nuova filosofia. Il Napoli ha eccellenti meccanismi e un ottimo allenatore ma ritengo la Juventus ancora la squadra da battere. "Quando si allena una grande squadra si sa che molti possono andare con le loro nazionali, ma questo è anche un motivo d'orgoglio".