Omicidio a Castellamonte, una donna ha soffocato nel sonno il fratello

Omicidio a Castellamonte, una donna ha soffocato nel sonno il fratello

I carabinieri della Compagnia di Ivrea sono intervenuti nella casa di frazione Spineto alle 8 di questa mattina, sabato 11 novembre.

Tragedia in un'abitazione di Castellamonte dove Mauro Mattioda, di 60 anni, è stato trovato privo di vita nel suo letto con un sacchetto di plastica in testa. Le analisi e le dichiarazioni dovranno fare luce sull'ipotesi che la sorella del defunto, una 64enne, possa aver soffocato nel sonno il familiare.

La vittima è Mauro Mattioda. Secondo i primi accertamenti il gesto sarebbe stato causato da forti crisi depressive ma su questo, ovviamente, sono ancora in corso le indagini. L'allarme è scattato intorno alle 7,30, quando Cristina Mattioda ha inviato un messaggio a un'amica che, a sua volta, ha avvisato i carabinieri. Sul posto, i carabinieri di Ivrea, coordinati dalla procura.

I militari stanno interrogando la donna per cercare di ricostruire nel migliore dei modi quanto accaduto nell'abitazione di Castellamonte. Toccherà al medico legale stabilire con precisione l'ora del decesso.