Nuova giornata di sciopero venerdì 10 novembre: a rischio i trasporti

Nuova giornata di sciopero venerdì 10 novembre: a rischio i trasporti

Cotral informa che le organizzazioni sindacali Usb e Cobas del lavoro privato aderiranno allo sciopero di 24 ore in programma il prossimo venerdì 10 novembre 2017, con astensione dalle prestazioni lavorative dalle ore 8:30 alle 17:00 e dalle 20:00 a fine servizio. Lo sciopero generale riguarda tutto il territorio nazionale e durerà 24 ore, con modalità diverse da città a città.

Lo sciopero, proclamato da USB (Unione Sindacale di Base), Cobas e Cib Unicobas, vuole "denunciare l'attacco indiscriminato che si sta attuando sul mondo del lavoro".

Lo sciopero di 24 ore interesserà le giornate del 9 e 10 novembre e potrebbe coinvolgere sia il comparto del Trasporto Ferroviario Regionale (personale appartenente al Gruppo Ferrovie dello Stato e Trenord) che il Trasporto Pubblico Locale. Due, come comunica Atm, le fasce dello sciopero: dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 fino al termine del servizio.

A Milano, come si legge sul sito di ATM, potrà scioperare il "personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana". Anche funicolari e metropolitana garantiranno un servizio minimo: sul sito di ANM, Agenzia Napoletana Mobilità, ci sono gli orari della prima e dell'ultima corsa, di mattina e di sera.

Per i treni a lunga concorrenza, i disagi cominceranno dalle 21 del 9 novembre, fino alle 21 del giorno dopo.

Ripercussioni per lo sciopero anche per il traffico aereo. I treni regionali invece riprenderanno a girare dalle 18 del 10 novembre. Nella stessa giornata, la mobilitazione a Fiumicino sarà dalle 12 alle 16 per i lavoratori della Avion Services aderenti a Fit-Cisl e Ugl-Ta.