Nick Carter (Backstreet Boys) accusato di stupro da Melissa Schuman

Nick Carter (Backstreet Boys) accusato di stupro da Melissa Schuman

Melissa Schuman, ex frontwoman del gruppo tutto al femminile "Dream", ha accusato il Backstreet Boy Nick Carter di averla costretta a praticargli del sesso orale e di averla infine stuprata nel suo appartamento, nel 2002. Il set di un film però nel 2002 fece da sfondo alla violenza sessuale che la Schuman ripercorre a distanza di 15 anni.

Liberatasi da questo pesante fardello, la cantante ha poi lanciato sul suo blog per esortare le vittime di violenza a non restare in silenzio: "Siamo più forti nei numeri". La cantante ha raccontato che il primo contatto con Carter avvenne qualche anno prima, quando le loro etichette discografiche li avevano messi in comunicazione per creare una relazione amorosa tra i due.

Nick Carter (Backstreet Boys) accusato di stupro da Melissa Schuman
Nick Carter (Backstreet Boys) accusato di stupro da Melissa Schuman

Poi nel 2002 girarono un film assieme e in quell'occasione sarebbero avvenuti i fatti raccontati, durante una giornata di pausa di riprese dal film. Nonostante Melissa avesse detto al suo aggressore di essere ancora vergine per ragioni religiose, lui andò avanti nella violenza. Dopo la violenza non riuscì a parlarne subito. Secondo il suo manager, infatti, Nick poteva contare sulla difesa dell'avvocato più potente del Paese e questo avrebbe potuto rappresentare per Melissa una sonora sconfitta, con danni anche dal punto di vista professionale. In più, il manager le disse a chiare lettere che l'episodio alla fine l'avrebbe danneggiata sia professionalmente che come personaggio pubblico.