Napoli, mamma affetta da tumore. In grembo gemellini di tre mesi: salvati

Napoli, mamma affetta da tumore. In grembo gemellini di tre mesi: salvati

È la lieta novella che arriva da Napoli, dove una madre e i due fratellini che tuttora porta in grembo sarebbero morti al terzo mese di gravidanza se la donna non fosse stata sottoposta a un delicato intervento, unico a livello mondiale. Un delicatissimo intervento chirurgico, eseguito per via laparoscopica, con tecnologia di visione 3D di ultima generazione. La madre dei piccoli presentava un tumore ovarico e complicanze all'altra ovaia. Emozionanti le immagini dell'ecografia che ha confermato il buono stato di salute di entrambi i feti: i due piccoli sembrano essere ritratti in un abbraccio. La gestazione prosegue regolarmente, monitorata dai medici della Sanatrix.

Si tratta della prima volta a livello mondiale che la tecnica viene applicata ad una gravidanza gemellare. Ciro Perone (responsabile dell'unità di endoscopia ginecologica, nella foto) e dalla sua equipe, è stato complesso e non privo di rischi: è stata, infatti, inevitabile l'asportazione di un ovaio e di una tuba, data la compromissione dell'organo, ma i medici sono riusciti a "salvaguardare" la tuba e l'ovaio dell'altro lato per consentire alla mamma di proseguire la gravidanza gemellare.