Migrante incendia centro accoglienza e viene ferito: è grave

Migrante incendia centro accoglienza e viene ferito: è grave

Aveva dato fuoco alla sua stanza per protesta e, per questo, un socio del consorzio che gestisce lo stabile gli ha sparato: un cittadino del Gambia di 18 anni è stato ferito in maniera grave a colpi di arma da fuoco nella serata di venerdì 10 novembre a Gricignano d'Aversa, in provincia di Caserta, da uno dei soci del Consorzio che gestisce il Centro d'Accoglienza Temporaneo dove era ospite il diciottenne.

Infatti il giovane, classe 1998, più volte ha protestato contro l'amministrazione arrivando a dare fuoco alla sua stanza. Uno dei soci del centro, Carmine Della Gatta, in attesa dell'arrivo dei Vigili del fuoco (che poi hanno domato le fiamme) e dopo aver animatamente discusso con Alagiee, gli ha sparato due volte ferendolo alla bocca. Successivamente si è allontanato a bordo di un'auto, guidata da un secondo uomo, facendo perdere le proprie tracce. Grazie ad alcune testimonianze i Carabinieri sono riusciti ad individuare la vettura e a rintracciare Della Gatta. Della Gatta è stato quindi fermato per tentato omicidio. La successiva perquisizione nell'abitazione del fermato da parte dei carabinieri, ha permesso di rinvenire e sottoporre a sequestro 4 fucili e 2 pistole tutti legalmente detenuti. I Carabinieri, nei pressi del luogo della sparatoria, hanno trovato e sequestrato un'ogiva conficcata nell'asfalto. Intanto Alagiee è stato trasportato d'urgenza dai soccorsi, giunti immediatamente presso il centro "La Vela", presso l'ospedale civile di Aversa. Il giovane è ricoverato all'ospedale Cardarelli in prognosi riservata.