Meteo, autunno shock: Italia sotto zero con Attila. Piogge e neve

Meteo, autunno shock: Italia sotto zero con Attila. Piogge e neve

Il freddo pungente, quello vero, sta per arrivare. La quota neve comunque si abbasserà domani fino a 400-600 metri sull'Appennino settentrionale, mentre le nevicate attese nei giorni successivi sull'Appennino centrale saranno a quote più elevate, come riporta Il Meteo, tra i 1000 e i 1500 metri.

Centro e Sardegna: nuvolosità variabile sulla Sardegna, con addensamenti intensi e precipitazioni sparse anche temporalesche sul settore nord fino al primo mattino e che diverranno rapidamente solo occasionali sul settore nord-orientale mentre schiarite anche ampie interesseranno il resto dell'isola; molto nuvoloso o coperto sul centro peninsulare, con precipitazioni sparse anche temporalesche su Toscana, Marche, Lazio, Abruzzo e, localmente, sulle aree più orientali dell'Umbria, in rapido miglioramento mattutino su Toscana, Umbria, Lazio centro-settentrionale e, nel pomeriggio, anche sulle Marche mentre isolati fenomeni rimarranno possibili fino fine giornata su Abruzzo e Lazio meridionale. Durante la giornata di dopodomani la temperatura massima registrata sarà di 20°C, la minima di 15°C, lo zero termico si attesterà a 2850 m. I venti saranno al mattino moderati e proverranno da Nord, al pomeriggio moderati e proverranno da Nord-Nordovest.

Sarà una domenica 12 novembre all'insegna del maltempo praticamente su tutta Italia quella che ci apprestiamo ad affrontare, secondo le previsioni meteo degli esperti. Serata con cielo coperto o poco nuvoloso ed umidità elevatissima al 93%. La perturbazione caratterizzata dalla presenza di aria polare, già denominata Attila, darà un primo assaggio a sera con quota neve in calo sulle Alpi.

Ad essere parzialmente preservate dall'ondata di maltempo che questa domenica si abbatterà sull'Italia saranno alcune regioni del Sud. Massime in temporaneo aumento su Sud e medio Adriatico. E se domani il clima parrebbe in bilico, lunedì la situazione peggiorerà.