Italia-Svezia, la conferenza stampa di Ventura e Buffon LIVE

Italia-Svezia, la conferenza stampa di Ventura e Buffon LIVE

La conferenza stampa di Giampiero Ventura alla vigilia di Italia-Svezia: "Domani servirá tutto: tattica, cuore e determinazione".

Previsto qualche cambio rispetto a Solna, e quindi spiragli di luce - se più difficilmente per Jorginho - almeno per Insigne: "A cambiare, cambieremo". Speriamo in meglio, visto il risultaro dell'andata. Sono perfettamente consapevole che la gara è fondamentale per noi, ma è lo stesso scenario che c'era quando ho firmato con la Nazionale.

Adesso e' tardi per puntare il dito su tutte le scelte e le decisioni che non sono state prese, ma la verita' e' che domani, quando l'arbitro fischiera' il calcio d'inizio, stara' alla squadra far vedere grinta, amore, coraggio e dimostrare che non e' colpa del modulo, dell'arbitro di Veratti o di quel signore laggiu' seduto in panchina se le cose vanno storte. perchè? Non ci può sorpresa per essere arrivati a questo punto. Poi torna sulle critiche rivolte all'arbitro: "Credo che l'arbitraggio in Svezia poteva essere gestito meglio, ma fa parte del gioco".

"A fine partita ho solo detto che la partita poteva essere gestita in maniera più corretta". Simulazioni? Se uno gioca con la maschera, per una frattura al naso, è ovvio che ci sia dispiacere.

Queste le prime parole di Buffon in conferenza stampa: " È un momento di tensione molto alto vista la posta in palio e il senso di responsabilità che ognuno di noi deve avere. "C'è la possibilità di ribaltare questo risultato e noi lavoriamo a questo obiettivo, sapendo che è una partita importante per tutti noi e per la storia della nostra Nazione". Un passaggio del turno sarebbe importante per il movimento calcistico nazionale e innanzi a ciò i discorsi relativi al mio personale futuro non sono importanti.

Sull'avversario, Buffon è chiaro: "La Svezia gioca in modo consolidato da molti anni, il loro atteggiamento cambierà poco".