Italia-Svezia, Barzagli: "E' dura finire così e lasciare questo gruppo"

Italia-Svezia, Barzagli:

Così Giorgio Chiellini commenta, ai microfoni della Rai, l'esclusione dell'Italia dal Mondiale. Un abbraccio a chi mi ha sostenuto sempre, con chi abbiamo condiviso più di dieci anni. "Per questo siamo ancora più dispiaciuti". L'altro giorno, nel suo delirio di onnipotenza, il tecnico della Ternana Pocheschi aveva evidenziato che basterebbe una squadra della nostra serie C, cazzuta e pronta alla battaglia, per avere ragione della nazionale svedese. L'Italia credo ricomincerà da Verratti e da altri ragazzi del '90, da Chiellini non lo so.

"Un futuro per il calcio italiano? conclude il portiere - sicuramente c'è, abbiamo orgoglio, forza, siamo testardi, caparbi e dopo delle brutte cadute troviamo il modo di rialzarci". "Tutti dobbiamo farci un esame di coscienza e ripartire". E' una delusione unica. Ventura? Ci ha parlato, ma ora ognuno ha le sue emozioni e in questo momento è veramente dura realizzare. Almeno le lacrime dell'Europeo erano un qualcosa di sfogo per la tensione che c'era, qua si parla dell'ultima partita, è un colpo duro per la mia carriera. "Si chiude un ciclo di quattro o cinque veterani e si riapre con giovani dietro che hanno voglia ed è giusto così".