Italia fuori dal Mondiale, Tavecchio: "Siamo delusi, domani riunione della Figc"

Italia fuori dal Mondiale, Tavecchio:

Se lunedì Gian Piero Ventura ha detto che non si dimetterà dall'incarico di Commissario tecnico, il presidente della Federcalcio incontrerà i vertici federali per prendere una decisione. Ma, in parallelo, invece non crediamo che il presidente Tavecchio abbia intenzione di dare le dimissioni come fece dopo i mondiali in Brasile il suo predecessore Giancarlo Abete dopo l'addio di Cesare Prandelli.

Terremoto Italia, si dimette Ventura. Invece nulla, 0 gol in oltre tre ore di gioco contro una squadra composta da ruvidi boscaioli pronti alla rissa, grossi ma grezzi armadi di Ikea, soliti fare sfoggio di abilità tecniche nel calcio d'elite del campionato danese (il portiere Olsen nel Copenaghen), greco (il match winner dell'andata Johansson nell'Aek Atene), russo (Granquist e Claesson nel Krasnodar), e perfino degli Emirati Arabi (il centravanti Berg che gioca con la maglia dell'Al-Ain). "Sono dispiaciuto perché questa sera, ancora una volta, ho capito cosa vuol dire allenare la Nazionale e ringrazio il pubblico di San Siro che ci ha aiutato e sostenuto fino all'ultimo e il fatto che avremmo meritato di più è di secondaria importanza". Il presidente della FIGC non ha alcuna intenzione di mollare il mandato e confida nei suoi alleati: Sibilia e Gravina, rispettivamente presidenti di Lega Dilettanti e Lega Pro. E, come sempre, ci rimetterà quasi certamente il calcio italiano.

"Dimesso? Non mi sono dimesso, non ho parlato con il presidente".

Che la debacle del Meazza sia l'inizio di una nuova era calcistica, lo speriamo tutti. D'altronde se già si è faticato durante le qualificazioni, chissà quanta sofferenza ci sarebbe stata durante la competizione della prossima estate...e fenomeni non si diviene tutto ad un tratto. Un mondiale che per uno strano scherzo del destino si giocò proprio in Svezia. Basterebbe smetterla di lasciarli soli.