F1 | Futuro a rischio del GP del Brasile a Interlagos?

F1 | Futuro a rischio del GP del Brasile a Interlagos?

Sebastian Vettel ha vinto il Gran Premio del Brasile.

"Ad Interlagos abbiamo fatto vedere quanto sia competitiva la nostra vettura e non capisco perché Valtteri non sia riuscito a vincere", il suo appunto ai microfoni nel post gara. Un GP che lo ha rilanciato nella classifica piloti davanti al giovane compagno di squadra, in difficoltà per tutto l'arco del weekend. Ho provato a coprire l'interno, ma negli specchietti ho visto solo Raikkonen dietro e Seb mi è apparso di fianco senza che potessi tenermelo alle spalle.

Ecco quindi l'orgoglio della Ferrari, che completa la festa con il terzo posto di Kimi Raikkonen. Cala così il sipario su una stagione un po' amara per la Ferrari, che ha a lungo accarezzato il sogno del titolo, poi svanito. Il campione del mondo britannico, che ha chiuso in quarta piazza, è stato autore di una gara strepitosa, pazzesca, insensata: partito dall'ultimo posto, correndo a ritmo da qualifica ad ogni singolo giro, ha chiuso ai piedi del podio. A punti sono andati anche Sergio Perez con la Force India e Nico Hulkenberg con la Renault. "È stata dura dopo queste settimana ma sono contento, oggi non c'era spazio per errori". Il ferrarista ha poi gestito la gara per i restanti settantuno giri tenendo alle spalle il finlandese della Mercedes senza mai concedergli l'onore di entrare nella zona DRS. Tutte le volte che si è avvicinato io ho spinto a fondo per difendermi, penso di aver fatto la cosa giusta anche in occasione dell'undercut. "Ad Abu Dhabi servirà un miracolo".

Gara lineare anche per Verstappen ( una volta tanto ) ormai sempre più prima guida mentre Ricciardo, mandato sull'erba al primo giro colpito da Vandoorne a sua volta urtato da Magnussen, hanno condotto un'ottima gara e molti sorpassi ma in Brasile le Red Bull pur confermandosi terza forza in campo, non hanno brillato in modo particolare e non hanno impensierito nè la Ferrari nè la Mercedes.