E Pioli ammette: "In passato vicino alla Roma"

E Pioli ammette:

Alla vigilia della delicata sfida tra Fiorentina e Roma, il tecnico viola Stefano Pioli è intervenuto in conferenza stampa.

Nella ripresa c'è stato un approccio sbagliato?Si è ed è stato grave, abbiamo creato tanto soprattutto nel primo tempo.

Bisogna migliorare in difesa: "Non riguarda solamente la difesa, sarebbe un errore incolpare solo il reparto difensivo. Allo stesso tempo, però, in alcune situazioni abbiamo dimostrato che dobbiamo ancora essere più attenti diventando più squadra". "Non siamo a livello delle squadre più forti del campionato, ma con le altre ce la giochiamo".

PRESTO CI TOGLIEREMO DELLE SODDISFAZIONI - La Fiorentina non ha ancora trovato la giusta continuità: "È una squadra nuova, che deve lavorare per arrivare a togliersi delle soddisfazioni. Ma noi dobbiamo pensare a tutte le partite come se fosse una prova per crescere". Abbiamo subito troppo la pressione degli avversari. Dobbiamo lavorare con molta più attenzione, subire quattro gol è un dato negativo. Le partite durano 90 minuti. Potevamo finire in vantaggio, ma non siamo stati pronti a ricominciare nel secondo tempo. "Abbiamo commesso errori che di solito non facciamo". Credo che oggi abbia avuto di fronte degli avversari forti, sicuramente quando si prende gol si può sempre fare qualcosa di meglio. Badelj? Non l'ho visto, certo che sono preoccupato. La sostituzione di Laurini infortunato a Crotone ha fatto tanto discutere in settimana a Firenze. L'ho cambiato perché era stanco e volevo sfruttare la fisicità di Babacar contro Florenzi.