De Laurentiis: "Tavecchio e Uva dimettetevi. E anche il Coni ha responsabilità"

Il patron del Napoli Aurelio De Laurentiis ha parlato a Sky in merito alla mancata qualificazione dell'Italia ai Mondiali di Russia 2018. Anche il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis lancia una frecciata al ct Ventura. Ventura? un bravo allenatore che io avevo preso in Serie C e che ho mandato via dopo tre mesi. Insigne? Se uno gioca col 4-2-4, anziché col 4-3-3, non può farlo giocare. In questo modo si crea anche un danno economico alla società. Utilizzando i vari gioielli fuori ruolo fai un danno, perché a livello internazionale non appaiono come dovrebbero e da vetrina positiva la nazionale si trasforma in vetrina negativa. Per cui chi vede in maniera superficiale queste partite potrebbe dire: 'Questi calciatori valgono meno di quello che in effetti si dice?'.

Su Tavecchio: "Io se fossi Tavecchio la prima cosa che farei è dimettermi per non fare la figura dello stupido". Pure il Coni ha delle responsabilità perché avrebbe dovuto obbligare la Federcalcio a fare un altro tipo di attività: non si può passare da Conte a quest'altro allenatore. "Un giovane di 35 anni".