"Condoglianze rimosse per errore", Facebook chiede scusa alla famiglia Riina

La salma di Totò Riina è stata benedetta da un sacerdote e subito dopo tumulata, nella tomba di famiglia.

Il noto social network ha preso questa decisione per aver rimosso messaggi di condoglianze postate sul social dopo il decesso dell'ergastolano morto la settimana scorsa. "Una portavoce di Facebook ha rilasciato alcune dichiarazioni all'Associated Press, spiegando che i post erano stati eliminati per errore" e adesso sono stati ripubblicati. È quanto scrive su Facebook Tony Ciavarello, genero del boss Totò Riina, parlando dell'arrivo del capomafia al cimitero di Corleone, dove erano presenti numerosi giornalisti e cameraman provenienti da tutto il mondo. Da quello che si apprende, le linee guide di Facebook vietano di postare contenuti che "sostengono gruppi criminali, terroristi o coinvolti nel crimine organizzato".

Dopo la morte Totò Riina il profilo della figlia, Maria Concetta Riina era stato sommerso da messaggi di condoglianze sul genere "Buon viaggio zio Totò", ma anche di attacchi per i crimini commessi. "Un grazie di cuore alla Polizia per il servizio d'ordine, Grazie". Il portavoce ha spiegato che la cancellazione dei post è avvenuta per un errore, non meglio precisato, tanto che oggi i post sono tornati tutti online.