Calcio Nazionale, Ventura alle 'Iene': "Se prometto di dimettermi? Sì"

Calcio Nazionale, Ventura alle 'Iene':

L'ex ct ha ancora in ballo con la Nazionale un contenzioso economico che non è stato risolto e non si sacrificherà nuovamente per la causa.

Sono le prime parole pronunciate dopo l'esclusione dell'Italia dai Mondiali 2018 in Russia. Questo è il calcio, lo conosco e lo accetto: una risonanza assoluta ed evidente.

Italia, Ventura già esonerato da contratto. "Non penso che il tecnico sia stato commissariato dai calciatori".

"Sul mancato feeling con la squadra, la partita di stasera dimostra il contrario: ci sarebbero cose da dire, ma lasciamo perdere.". Ora occorrerà valutare tante cose, dobbiamo parlare con la Federazione di tanti aspetti.

Davanti a microfoni e telecamere, Ventura non ha annunciato ufficialmente le sue dimissioni, alla pari dei vertici federali. L'attesa per l'annuncio si allunga, ma intanto emerge un particolare illuminante, pescato dalle telecamere Rai e subito diventato virale sui sociale, gli stessi che hanno ironizzato sul fine corsa di Ventura dal fischio finale di Italia-Svezia, facendo eco ai fischi iniziali dei 70 mila per il ct: in panchina, De Rossi, simbolo dell'attaccamento all'azzurro, ha litigato con il preparatore che gli chiedeva di scaldarsi per i cambi. Quest'anno, tuttavia, i suoi rapporti con la dirigenza del Chelsea sembra siano peggiorati, per questioni di mansioni e competenze che hanno influito negativamente sulla campagna acquisti estiva, dandogli una squadra scarna e incompleta.

Dopo Ancelotti il nome che circola di più è quello di Antonio Conte, il predecessore di Ventura, il cui lavoro agli Europei fu molto apprezzato. Una caduta libera che si è conclusa con l'eliminazione contro la Svezia.

Nel frattempo, da Sky Sport arriva l'indiscrezione sui malumori che avrebbero rovinato lo spogliatoio già dopo l'andata con la sconfitta contro la Svezia a Solna. La decisione sul mio futuro?