Bimbo di 5 anni cade nel pozzo di un frantoio e muore

Bimbo di 5 anni cade nel pozzo di un frantoio e muore

Un bambino di appena 5 anni, Florin Petru Strambu, è caduto in un pozzo profondo 4 metri a Corinaldo, un piccolo borgo di 5mila abitanti in provincia di Ancona, ed è morto davanti ai famigliari.

Una tragedia che ricorda quella di Alfredino Rampi, il bambino di Vermicino che ha tenuto l'Italia col fiato sospeso nel 1981, nella diretta tv dei soccorsi. Il decesso è avvenuto alle 20,25 di ieri sera, 12 novembre. Ma è risultato inutile il tentativo del medico di rianimarlo, per il piccolo non c'era ormai più niente da fare. Per cause che sono al vaglio degli investigatori, il bimbo ad un certo punto si sarebbe avvicinato ad un pozzo utilizzato per le acque di scolo delle olive finendoci dentro. Solo i sommozzatori sono riusciti a calarsi fino al fondo del pozzo.

Ora sono in corso le indagini dei Carabinieri per ricostruire esattamente la dinamica di quello che è successo. Le dinamiche dell'incidente sono ancora da chiarire, ma secondo le prime notizie pubblicate dalla stampa sembrerebbe che uno dei soccorritori si sia sentito male nel tentativo di salvare la giovane vittima. La Procura di Ancona ha aperto un fascicolo e sta valutando la necessità di disporre l'autopsia per accertare le cause della morte. Il piccolo, di nazionalità rumena e residente con la famiglia a Ostra Vetere, era andato con il papà e la zia a consegnare le olive per la frangitura e, in attesa di ritirare l'olio, mentre i tre erano appoggiati a una sorta di pedana all'esterno del frantoio, in un'area di manovra di mezzi e di sosta, è caduto in un pozzo.