Y. Touré: "Inter? In passato contatti con l'Italia. Mai dire mai"

Y. Touré:

"Mi impressionò il pubblico, un tifo caldissimo e spettacolare". Il San Paolo è uno stadio che non ti lascia indifferente, nemmeno da avversario. "Nei momenti di difficoltà, tifosi come quelli del Napoli possono essere determinanti". "Per me è stato un onore vivere e partecipare dal 2010 a questa storia". In passato ci sono stati diversi contatti con il calcio italiano, ma poi ho seguito strade diverse e importanti come quelle del Barcellona del Manchester City", spiega il centrocampista ivoriano classe '83, il cui contratto con i Citizens scadrà tra pochi mesi: "Io in Italia in futuro? In futuro? Mai dire mai.

"Il Napoli offre uno dei migliori calci d'Europa e batterlo è stato una nota di merito". Il suo allenatore, Maurizio Sarri, viene considerato un innovatore del calcio italiano e per quello che ho visto quella sera è una definizione giusta.

I giocatori del Napoli da temere? Il Napoli però ha tanti calciatori di valore, come Hamsik e Mertens. Per noi il match di domani è importante: "l'atmosfera del San Paolo sarà un problema in più".

Sottolinea che il City non è venuto qui a fare presenza ("Non siamo ancora qualificati") e dice che il Napoli ha qualcosa in più rispetto allo Shakhtar che pure gli ha fatto una buona impressione a Manchester.