Taggia| Domenica 29 Ottobre la Camminata tra gli olivi i dettagli

Taggia| Domenica 29 Ottobre la Camminata tra gli olivi i dettagli

In una parola la cultura dell'olio, quello della provincia di Foggia, che mette in scena la Camminata tra gli olivi, la prima giornata nazionale promossa dall'Associazione Nazionale Città dell'Olio che è stata presentata questa mattina nella sede della Regione Puglia dal vicepresidente dell'Associazione e coordinatore per la Puglia Benedetto Miscioscia e dall'assessore regionale all'Agricoltura Leonardo Di Gioia, insieme ai sindaci delle città coinvolte, con un incontro moderato dal giornalista Vincenzo Rutiliano. Sedici gli itinerari regionali proposti tra le province di Genova, Imperia e Savona, ripercorrendo sentieri caratterizzati dalla cultivar taggiasca e da una tradizione e cultura millenaria. Ogni Comune ha infatti selezionato un percorso con caratteristiche uniche dal punto di vista storico e ambientale, che si conclude in un frantoio, un'azienda olivicola o un palazzo storico con una degustazione.

Una passeggiata in bicicletta e una camminata tra i paesaggi incantati che circondano Rapolano Terme.

"La prima edizione della Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi - commenta Marcello Bonechi, sindaco di Castellina in Chianti - coinvolgerà 120 città italiane in 18 regioni e siamo onorati di farne parte per promuovere e valorizzare un'eccellenza del nostro territorio". La manifestazione è promossa dall'Associazione Città dell'Olio e, nel paese chiantigiano, conta sulla collaborazione delle sezioni di Radda e Castellina in Chianti dell'Associazione Nazionale Carabinieri. La passeggiata nel primo tratto attraverserà la zona a maggior vocazione olivicola dell'isola attualmente in fase di recupero, dopo un primo passaggio nella macchia costiera attraverso un sentiero in pietra si attraverserà un oliveto abbandonato colonizzato ormai dalla macchia con piante di mirto, lentisco ed erica, al termine del sentiero dopo una piccola valletta ricca di piante di roverella si arriva ad una piccola pineta a monte della quale troviamo altri oliveti abbandonati; proseguendo poi verso la grotta azzurra ci si addentrerà in zone boschive alternate a macchia arida tipica della vegetazione costiera.

Per saperne di più è on line il sito www.camminatatragliolivi.it. E c'è anche la fan page su Facebook e i canali Instagram e Twitter con l'hashtag #camminatatragliolivi. Da tempo si batte per la valorizzazione dei paesaggi olivicoli e per l'inserimento di aree territoriali olivicole delle Città dell'Olio nel prestigioso Registro Nazionale dei Paesaggi Rurali Storici del Ministero delle Politiche Agricole.