Sgominata banda di imprese traffico rifiuti pericolosi

Sgominata banda di imprese traffico rifiuti pericolosi

Le indagini della Guardia Costiera sono partire due anni fa e hanno consentito di sgominare un consorzio di imprese che era dedito al traffico internazionale di rifiuti metallici.

L'operazione, denominata "End of Waste", è scattata all'alba di oggi e ha portato all'esecuzione di numerosi arresti e sequestri di aziende in varie regioni di Italia, tra #Lazio, #Umbria e #Toscana.

Rifiuti - "L'indagine, partita da alcuni container sospetti ispezionati dalla Capitaneria di porto di Civitavecchia, coadiuvata dall'Agenzia delle Dogane, ha da subito mostrato profili di rilievo nazionale relativamente alla provenienza dei rifiuti ed internazionale per quanto attiene alle destinazioni". E qui sta il trucco. I rifiuti contaminati venivano caricati nei porti di Livorno, La Spezia, Genova, Ravenna e Civitavecchia, nascosti in container, venivano poi spediti in Cina, Indonesia, Pakistan e Corea.