Schauble: c'è all'orizzonte rischio di nuove bolle finanziarie

Schauble: c'è all'orizzonte rischio di nuove bolle finanziarie

Una nuova crisi finanziaria globale.

In un'intervista al Financial Times, l'anziano reggente del dicastero economico dell'esecutivo Merkel ha avvertito che esiste il rischio di "incoraggiare la formazione di nuove bolle finanziarie", riferendosi in particolare alle migliaia di miliardi di dollari pompati in questi anni sui mercati mondiali da parte degli istituti centrali, dalla Federal Reserve alla Banca Centrale europea.

"Gli economisti di tutto il mondo sono preoccupati per i maggiori rischi derivanti dall'accumulo di una sempre maggiore liquidità e dalla crescita del debito pubblico e privato". Il suo allarme arriva dopo che il presidente del Fmi, Christine Lagarde ha detto che il mondo sta attraversando il suo miglior momento dall'inizio di questa decade, ma ha anche avvertito che ci "sono minacce all'orizzonte", legate "agli alti livelli di debito di molti Paesi, alla rapida espansione del credito in Cina e ai rischi eccessivi che ci sono sui mercati finanziari". "E anche io sono preoccupato per questo".

Insomma, ha concluso il ministro tedesco, "dobbiamo assicurarci che saremo in grado di essere resilienti abbastanza se dovessimo affrontare una nuova crisi economica", perché "non avremo sempre una fase economica così positiva come quella di adesso".