Rockstar Games spiega la mancanza di DLC singleplayer per GTA V

Rockstar Games spiega la mancanza di DLC singleplayer per GTA V

Nelle ultime ore è stata pubblicata un'intervista del director of design di Rockstar Games, software house di Red Dead Redemption 2, il quale non ha voluto escludere dei possibili DLC single-player per il titolo. Oggi torniamo a parlarvene con una notizia che potrebbe storcere il naso a molti appassionati. Sarwar ha terminato, infatti, aggiungendo: "Noi saremmo felici di creare altri DLC single player per altri giochi in futuro".

Come mai Rockstar Games non ha mai sviluppato contenuti single player aggiuntivi per Grand Theft Auto V? "Come compagnia amiamo il single-player più di ogni altra cosa, e ci crediamo assolutamente - per lo storytelling e un senso di immersione in un mondo, i giochi multiplayer non possono competere con i giochi single-player".

"Non è stata una decisione che abbiamo preso consapevolmente, è semplicemente accaduto". Con Grand Theft Auto V, il gioco single player era davvero vasto e decisamente completo. A quanto pare, però, c'era anche un problema di risorse, in quanto il team in questi anni non è stato in grado di realizzare ciò che i fan si aspettavano - questo è dovuto, in larga parte, al dispendio di energie nell'investimento in GTA Online e nello sviluppo dell'attesissimo Red Dead Redemption 2, senza contare neanche l'operazione di rimasterizzazione di L.A. Noire. "La combinazione di questi tre fattori portano a farci credere che le espansioni single-player non sono possibili o necessarie".

Sempre a proposito di Red Dead Redemption 2, ci sarebbe la possibilità dell'arrivo di alcuni DLC basati sulla storia e sul single-player, diversamente da quanto capitato con GTA V.