Perugia ripreso tre volte, Breda debutta con un pareggio

Perugia ripreso tre volte, Breda debutta con un pareggio

Il Perugia ha provato per tre volte a prendere il largo ma i padroni di casa sono stati bravi e attenti a non disunirsi e non demoralizzarsi riuscendo a riacciuffare il punteggio.

Tre volte in vantaggio e tre volte ripresi.

Esordio quasi perfetto per il nuovo tecnico del Perugia Calcio Roberto Breda.

Perugia cinico e in gol a ogni tiro in porta. Al 30′ i Grifoni si fanno male da soli: sul calcio di punizione scodellato dentro da Piccolo, Zanon devia di testa il pallone verso la propria porta regalando il pareggio alla Cremonese con uno sfortunato autogol. Il secondo pari per la Cremonese è un capolavoro di Paulinho che in area stoppa di petto e al volo fa partire un siluro che batte Nocchi: 2-2. Gli umbri hanno messo in campo tutte le qualità di un organico che ad inizio Campionato si è trovato anche in testa, ma, nonostante questo, la retroguardia grigiorossa avrebbe potuto offrire qualche chiusura di più, controllando in modo costante le fonti di gioco dei biancorossi e i loro terminali offensivi. Ma il match è ancora aperto, perché c'è un rigore dubbio per la Cremonese che Paulinho realizza per il definitivo 3-3.

Cremonese (4-3-1-2): Ujkani; Almici, Marconi, Claiton, Renzetti; Arini, Pesce, Cavion; Piccolo; Paulinho, Scappini. A disp: Avaglia, D'Avino, Procopio, Croce, Perrulli, Scarsella, Macek, Cinelli, Garcia, Tena.

RETI: 22' Dossena; 31' Zanon (aut.); 2'st Di Carmine e 35'st; 72' e 83' (rig.) Paulinho. In panchina: Santopadre, Casale, Choe, Berci, Falco, Terrani.

Ammoniti: 39' Brighi (P), 40' Pesce (C), 58' Cerri (P), 64' Cavion (C), 66'Bandinelli (P), 85' Zanon (P), 85' Claiton (C). Angoli 5-5. Recupero: 1'; 5'. Domani: Parma-Avellino ore 15, Pro Vercelli-Foggia ore 17.30. Appena Breda si mette con il 3-5-2 per respingere le folate della Cremonese ecco il terzo vantaggio del Perugia: cross basso di Pajac e Di Carmine è implacabile al centro dell'area (81', 2-3). Parma, Avellino, Carpi, Ternana, Foggia e Pro Vercelli con una partita in meno.