Perù-Colombia, Tapia svela cosa gli ha detto Falcao

Perù-Colombia, Tapia svela cosa gli ha detto Falcao

Calcio di punizione dal limite dell'area, ma indiretto come si vede chiaramente dal braccio alzato dell'arbitro: ma l'esperto attaccante del Flamengo ignora bellamente la regola e calcia direttamente in porta.

Il centrocampista del Perù Renato Tapia conferma quello che era già un sospetto molto forte: negli ultimi minuti di Perù-Colombia, quando era maturato un pareggio che qualificava entrambe, è scattato l'accordo per non farsi del male.

In questo modo le due nazionale hanno fatto fuori i campioni sudamericani del Cile che stavano nettamene perdendo in Brasile: la Colombia passa subito, i peruviani dovranno passare dal morbido spareggio con la Nuova Zelanda.

I giocatori in campo iniziano a parlare, Radamel Falcao avvicina uno ad uno gli avversari e gli dice qualcosa con la mano a coprirsi la bocca. Si tratterebbe di una mezza ammissione di "biscotto".

Così Tapia: "Negli ultimi 5 minuti i colombiani si sono avvicinati a noi: conoscevano la situazione delle altre partita".

Ovvero mantenendo l'1-1 e condannando così il Cile all'eminazione. Insomma, si può ben dire che l'ignoranza di entrambi ha spedito il Perù ai playoff.

Chi vincerà la Champions League 2017/2018?