Napoli, Sarri: "Dominiamo troppo, perdiamo percezione del pericolo"

Napoli, Sarri:

Sarà dura ma facendo una grande gara possiamo dire la nostra. "Non dimentichiamoci che preparazioni simili con lo stesso gruppo in anni diversi possono dare risultati diversi, ma la squadra sta reagendo bene". "Maksimovic ha giocato due gare, Chiriches zero". Nel subconscio è possibile che siamo un pò più concentrati sul campionato perchè sei più competitivo ma questo dobbiamo evitarlo. La pecca è nel gol subito: "Nel momento in cui dominiamo soffriamo ci sono cali di tensione".

E' un Napoli nel segno del 10 quello che ha battuto il Sassuolo al San Paolo. "A volte abbiamo un predominio talmente elevato che ci porta a perdere il senso del pericolo, dobbiamo smettere questo atteggiamento", il monito di Sarri.

Di certo, Sarri non se la prende con la Champions League: "Mi sembra ingiusto chiamarla "complicazione". Dobbiamo giocare le partite con questa consapevolezza. "Sarà difficile tirare fuori un risultato ma la voglia e la determinazione di andarsi a confrontare con una delle due squadre più forti d'Europa deve esserci e dovrà essere anche molto forte". Abbiamo la sfortuna di affrontare sempre le squadre nei loro momenti di forma migliori.

Ancora sul campionato: "Non credo che le squadre riescano a mantenere questo ritmo fino alla fine". Le squadre di medio-basso livello prima o poi si assesteranno e diventeranno più sporche e cattive. "La sensazione di arrivare sopra i 90 punti c'è, poi il resto dipenderà da molte cose". Oggi siamo stati meno brillanti ma abbiamo preso comunque i tre punti. Al termine del match, come riportato dall'inviato di Premium Sport, il Napoli ha comunicato che Maurizio Sarri ha la febbre e non parlerà con i giornalisti delle televisioni. A Firenze si dice 'sai una sega tu di cosa di cosa dico io negli spogliatoi'. "Io quando vi rispondo è perchè voglio mandare un messaggio alla squadra, non per rispondere a voi".