Malagò: Non si deve tornare indietro sulla questione VAR

Malagò: Non si deve tornare indietro sulla questione VAR

"Il Var? Non si può e non si deve tornare indietro: è uno strumento fantastico, ma certe tempistiche vanno accelerate. Quando ci sono determinate partite come Atalanta-Juve o Milan-Roma molto equilibrate, mi diverte molto, quando ci sono le goleade, con una manifesta superiorità, molto meno".

Sono le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, sul referendum per l'indipendenza della Catalogna e la possibilità che il Barcellona non giochi più in Liga ma possa giocare in Serie A, a Radio Anch'Io Sport di Radio1. La Lega non ha ancora un presidente? Mi sembra un discorso di buon senso, il peso politico di poche società hanno determinato un fermo statutario per passare da 20 a 18 squadre.

L'eliminazione della Nazionale italiana dai Mondiali del 2018 "sarebbe una tragedia sportiva per il nostro Paese". "Che la nazionale non si qualifichi per i Mondiali di calcio sarebbe veramente qualcosa da non augurarsi, ma siamo ottimisti anche se l'infortunio di Belotti ci preoccupa". "Il Barcellona è la squadra più importante, però onestamente se ne sentono di queste storie in giro per il mondo e lasciano il tempo che trovano". "Oggi la matematica ci fa capire che si andrà agli spareggi, e lì anche se siamo testa di serie, non troveremo squadre materasso".