Juventus, parla il jolly Sturaro: "Con la Lazio sarà una rivincita"

Juventus, parla il jolly Sturaro:

Il centrocampista della Juventus ha parlato a "Sky Sport" parlando della prossima sfida con la Lazio e della lotta Scudetto: "Affrontiamo la Lazio in due competizioni diverse. La Lazio ha giocatori forti ed è una squadra organizzata, dovremo evitare gli errori commessi a Roma", ha commentato. "E' difficile per una squadra come noi, perche' i giocatori che vanno via sono molti e chi rimane lavora duro, sulla parte atletica, forza e cambi di direzione, per mettere benzina nelle gambe. Inoltre i sudamericani tornano a ridosso della partita, quindi c'e' poco tempo per prepararla tutti insieme", ha spiegato Sturaro, prezioso jolly a disposizione di Massimiliano Allegri che di fatto lo ha utilizzato in difesa, a centrocampo e anche sulla trequarti. Dovesse servire sono disposto a giocare ovunque. Ho ricoperto diversi ruoli qui alla Juve e mi fa piacere perché vuol dire che il mister ha fiducia in me e cerco di ripagarlo ogni volta che vado in campo. Certo, all'inizio c'è qualche difficoltà, perché si deve lavorare con la linea a pensare ad altre cose e si è più vincolati a certi movimenti, ma mi sto allenando per questo. Nazionale? Non ho visto le partite e non ho sentito i compagni ma ho soltanto letto le varie notizie. Come ai tempi del massimo splendore del campionato italiano, e dopo un periodo di sostanziale eclissi di rivalità dovuta alla manifesta ed indiscutibile superiorità da parte di chi dominava, con le dinamiche di testa in discussione sono tornate puntuali anche le schermaglie e le polemiche che condiscono da sempre il nostro calcio arrivando a renderlo unico nel suo genere.

Sulle altre rivali ha aggiunto: "Il Napoli al momento è primo, quindi è l'anti-Juve: ma ci sono altre squadre forti". Infine, una battuta sul sogno mondiale: "Andare in Russia non è un mio obiettivo, due anni fa era arrivata la chiamata per l'Europeo e se dovesse arrivare ancora io sarò pronto; ma non è un assillo".