Jim Carrey e l'ex fidanzata suicida: l'attore accusa la famiglia di estorsione

Jim Carrey e l'ex fidanzata suicida: l'attore accusa la famiglia di estorsione

Dopo la tragica dipartita della sua fidanzata Cathriona White, morta suicida nel 2015 a soli 28 anni, è spuntata una lettera shock, ritrovata di recente sul pc della ragazza.

Secondo la lettera, pubblicata dal DailyMail, Carrey avrebbe influenzato Cathriona e l'avrebbe aiutata ad ottenere i farmaci che le crearono dipendenza.

"Purtroppo ho fatto l'errore, tre anni fa, di arrendermi e mi sono accordato sulle accuse fatte dal signor Marchino, a nome di Cat, visto che una causa sarebbe stata costosa e dolorosa".

All'epoca dei fatti il famoso attore hollywoodiano venne messo al centro di una terribile polemica: gli veniva attribuita la responsabilità del suicidio della donna. Le autorità, allora, giunsero alla conclusione che, invece, Cathriona si era tolta la vita deliberatamente assumendo un cocktail letale di farmaci.

Adesso però, una lettera scritta dalla White nel 2013 potrebbe indebolire la posizione dell´attore, che è stato denunciato già negli scorsi mesi dalla madre e dall´ex marito della ragazza. Una tesi sostenuta dalla famiglia di lei anche per vie legali: "Mi hai fatto finire in un mondo di cocaina, prostituzione, malessere, abusi - si legge in un passaggio - hai fatto anche tante cose belle per me, e di quelle te ne sono grata".

Carrey naturalmente non ci sta a essere additato come il colpevole della morte della donna di cui portò la bara sulle spalle e, stando al Daily Mail, avrebbe sostenuto che Cathriona si sarebbe suicidata perché si sentiva "colpevole di avergli estorto denaro due anni prima e che era sconvolta per un messaggio che sua madre le aveva mandato due settimane prima di morire". Accuse che la star definisce "solo un tentativo di estorsione". "Voglio che tu capisca che per quanto ti sembri una piccola cosa, rovina la vita di una ragazza".