Ilva, Calenda: pronto a convocare tavolo istituzionale

Ilva, Calenda: pronto a convocare tavolo istituzionale

"L'azienda ha confermato oltre alle 10mila assunzioni, i livelli salariali attuali quindi il tavolo può ripartire".

Sul tavolo tra le cose principali il piano ambientale e quello industriale. Farà da solo fino a che le sue competenze glielo consentiranno.

Genova - "Il governo ha la massima disponibilità a lavorare affinché ci siano intese fra la nuova proprietà e le esigenze che emergono da parte sindacale".

Il Ministro ha confermato che la procedura ex art.47 viene "congelata" e si avvia la trattativa "senza pregiudiziali". "Ma la discussione con il ministro non ha toccato questo argomento". "Ci sono quasi 7mila famiglie di operai, addetti alle mense, ai trasporti e a tanti altri servizi, che ancora attendono di conoscere il loro futuro perché finora non sono state convocate da Aminvestco".

L'affondo giunge sulla pretesa da parte dell'ex magistrato di voler fare causa all'Ilva: "Ricordiamo che sotto la guida di Vendola, - spiega - la Regione non solo si è costituita parte civile nel processo ILVA contro l'azienda ma, per la prima volta nella storia, si è costituita anche contro il Presidente in carica e contro tutti i politici e dirigenti indagati, e fin dal primo momento è presente nel processo tramite un avvocato di indiscussa indipendenza e consolidatissima esperienza, scelto al di fuori delle cerchie regionali". A dare la notizia è stato il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, uscendo dall'incontro sull'acciaieria visibilmente soddisfatto. "Unico caso al mondo". Irrinunciabile quindi che il territorio sia rappresentato a quel tavolo dalle principali istituzioni.

Tutti i diritti di utilizzazione economica previsti dalla legge n. 633/1941 sui testi da Lei concepiti ed elaborati ed a noi inviati per la pubblicazione, vengono da Lei ceduti in via esclusiva e definitiva alla nostra società, che avrà pertanto ogni più ampio diritto di utilizzare detti testi, ivi compreso - a titolo esemplificativo - il diritto di riprodurre, pubblicare, diffondere a mezzo stampa e/o con ogni altro tipo di supporto o mezzo e comunque in ogni forma o modo, anche se attualmente non esistenti, sui propri mezzi, nonché di cedere a terzi tali diritti, senza corrispettivo in Suo favore.