Guardiola: "Giocare contro il Napoli ci porta a un livello superiore"

"Perchè pareggiare quando possiamo vincere, tutti gli atleti giocano per vincere". "Lo vedremo domani ma la nostra intenzione è quella di fare una buona gara".

Manchester City, Shaktar e Napoli sono allo stesso livello, il Napoli è una squadra in ottima forma e da spettatore guardo sempre con piacere le sue partite proprio per la qualità di gioco che riesce ad esprime, è capace di compiere un elevato numero di passaggi corti per sviluppare il gioco con molta semplicità e con pochi rischi. Questo Napoli gioca con grande intensità e se vogliamo vincere dobbiamo avere la stessa intensità per 90'. Domani mi aspetto Allan e Jorginho a centrocampo, ma il loro modo di interpretare il gioco non cambia. Ma si tratta di una semplice partita, non può esserci paura. "Stiamo facendo bene in tutti i reparti, lo dimostriamo in tutte le partite quest'anno". Non lo so, nel calcio come in tutti gli altri sport ogni partita è una prova. Sono in questa città per la prima volta in vita mia, è un onore. Il City non ha la storia europea di Juve, Inter, Barcellona, Real Madrid. Il ricordo non è buono, speriamo di vincere stavolta.

Silva: "Mi piace giocare a centrocampo, la palla circola molto di più, mi piace stare tanto a contatto con il pallone".

Il tecnico del City conclude così: "Sto discutendo con la società del Manchester CIty un possibile rinnovo del contratto, spero di poter firmare il prima possibile".

Anche il Napoli, la cui statura di alcuni elementi altera però la media, vanta un trio d'attacco paragonabile a quello degli inglesi, con Insigne (163 cm), Mertens (170 cm), Callejon (180 cm), oltre ad un'idea di fondo sostanzialmente identica, come testimonia la scelta di inserire Zielinski e Hamsik contemporaneamente titolari nella gara di andata.

Giochi da tanto nel City, come valuti il tuo rendimento?