GF Vip, Gianluca Impastato come Marco Predolin: la bestemmia del comico milanese

GF Vip, Gianluca Impastato come Marco Predolin: la bestemmia del comico milanese

Attaccato duramente da Ricky Tognazzi, che l'ha definito "un fallito" e "una nullità" salvo poi chiedere scusa, Predolin si è dimostrato uno dei personaggi chiave della seconda edizione della trasmissione.

L'esclusione dal GfVip è avvenuta non per una bestemmia, ma a causa di un turpiloquio. Il regolamento del Grande Fratello infatti prevede l'immediata espulsione in caso di bestemmia.

Marco Predolin continua a far discutere, dopo l'eliminazione dal Gf Vip.

"Chi mi conosce, in primis i miei amici gay, mi hanno detto: 'Mandali a quel paese, non sanno chi sei'". Ho cazzeggiato, sono un battutaro e quest'ironia l'ho "rubata" proprio all'autoironia dei miei amici gay. L'unico errore che ad oggi ammette di aver fatto è stato quello di eccedere nell'essere "vero" a tutti i costi.

Intanto un altro attacco a Marco Predolin arriva dal regista Ricky Tognazzi, marito di Simona Izzo, la quale nella Casa non è andata affatto d'accordo con l'ex conduttore.

Al GF VIP 2017 le novità vengono sempre commentate in modo diverso: ieri sera, Gianluca Impastato ha rivelato che in confessionale viene domandato a ogni concorrente chi nomineranno in puntata, in modo da salvaguardare qualcuno, secondo l'ipotesi avanzata dal comico, e condivisibile comunque.

Tra i coinquilini sembra non correre buon sangue: "Si odiano tutti e molti mancano di personalità. Finti, fintissimi. Io ero, sono e rimarrò vero" - queste le dure parole di Marco, che non le manda a dire ai suoi ex compagni d'avventura. "Lo bacia perchè è in nomination" - quindi lo accusa di falsità -.

Qualche giorno fa Cristiano Malgioglio aveva minacciato di lasciare il gioco, ma Giulia De Lellis l'aveva dissuaso a non farlo perché altrimenti avrebbe dovuto pagare una penale di centomila euro. Quando è stata eliminata dal Gf Vip ed è arrivata in studio si è sentita male, evidentemente per l'emozione, e stava per svenire, ma non tutti le hanno creduto in studio, in particolare non le ha creduto Predolin - vedi discorso di prima sulla "falsità" -, scimmiottando la regista - rimediando i fischi del pubblico -.