ESport: per il CIO possono essere considerati sport a tutti gli effetti!

ESport: per il CIO possono essere considerati sport a tutti gli effetti!

Sentenza unica e importantissima, quella che il Comitato Internazionale Olimpico ha fatto in queste ore, aprendo a nuovi interessanti scenari per quanto riguarda il panorama eSports. Il CIO, riunito a Losanna in Svizzera, sostiene infatti che i videogiochi, anzi gli eSports, possono essere considerati discipline agonistiche vere e proprie.

In occasione di un summit i rappresentati convenuti hanno discusso dello sviluppo del movimento degli eSports, di un eventuale riconoscimento da parte del CIO e probabilmente - ma questo lo aggiungiamo noi - del business che ci gira ormai impossibile da ignorare.

Secondo ciò che è emerso dalla riunione, non solo i videogame vanno considerati come un'attività sportiva, ma anche i videogiocatori devono essere messi sullo stesso piano degli atleti che praticano sport agonistici. "Gli eSports sono in forte crescita, in particolare fra i giovani dei vari paesi, e ciò può essere la piattaforma per un coinvolgimento nel movimento olimpico". Inoltre, gli eSport necessiteranno di un ente che possa garantire il rispetto delle norme Olimpiche.