Droga dall'Argentina all'Italia: 12 arresti, uno anche in Friuli

Droga dall'Argentina all'Italia: 12 arresti, uno anche in Friuli

La cocaina viaggiava in aereo, arrivata a Palermo veniva stoccata a Bagheria e infine venduta, soprattutto nei locali notturni.

L'operazione - come riporta PalermoToday.it - riguarda capi e gregari di un mandamento mafioso accusati di traffico internazionale di sostanza stupefacente. L'ordinanza di custodia cautelare è stata firmata dal Gip di Termini Imerese, su richiesta della locale Procura che ha coordinato le indagini.

Gli indagati nell'operazione, denominata "Praesidium" sono: Gioacchino Bonaccorso, nato a Palermo 43 anni, Salvatore Cecala, nato a Caccamo, 46 anni, Giuseppe Faia, 31 anni nato a Palermo, Emiliano Pasimovich, 32 anni nato in Argentina, residente a Roma, Calogero Rio, 55 anni, nato a Termini Imerese, Salvatore Rotolo, 38 anni, residente a Isola delle Femmine, Pasquale Testa, 25 anni residente a Bagheria, Giacinto Tutino, 62 anni, residente a Bagheria, Carmelo D'Amico, 48 anni, detenuto nel carcere Pagliarelli, Nicolò Testa, 55 anni, detenuto al Pagliarelli, Giuseppe Antonio Giallombardo, 41 anni, detenuto al Pagliarelli, Salvatore Drago Ferrante, 53 anni, detenuto nel carcere di Tolmezzo.

Nel mirino sono finiti alcuni mafiosi del clan di Bagheria, il boss infatti era entrato in affari con un altro soggetto, procacciatore all'ingrosso di cocaina che a sua volta aveva creato una rete, dedita all'importazione in Italia di droga proveniente dall'Argentina.

Le indagini sono state condotte anche all'estero e hanno consentito il sequestro di 5 kg di polvere bianca. La droga era trasportata da Buenos Aires in Italia nelle valigie di insospettabili corrieri.

Grazie alle intercettazioni è stato poi individuato un gruppo di giovani palermitani, posto alle dipendenze di Pasquale Testa (figlio di Nicola) e Salvatore Rotolo, accordati per reperire stupefacente da piazzare poi sul mercato attraverso una serie di pusher che agivano all'interno di locali notturni.

Scoperto inoltre un gruppo dedito allo spaccio di stupefacenti di vario tipo che operava in provincia di Palermo. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata).

La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.