De Laurentiis al Messaggero: sorpreso da un allenatore italiano

De Laurentiis al Messaggero: sorpreso da un allenatore italiano

NAPOLI, DE LAURENTIIS SU MILIK- Intervenuto ai microfoni di "Corriere della Sera", Aurelio De Laurentiis ha chiarito alcune indiscrezioni sul prossimo rientro in campo di Milik. Più che altro direi preoccupata. "La Juventus ha bene ad essere preoccupata e un po' nervosa". Lo sarei anch'io, fossi in loro. Non hanno più giocatori alla Pirlo o alla Del Piero. "Non avrei venduto Pogba e Bonucci". L'idea di base era consolidare l'organico dello scorso anno e non è stato facile. Abbiamo impiegato un po' di tempo per individuare in Mertens il sostituto perfetto.

Milik? Questa volta è diverso. Credo che possa rientrare a gennaio, in caso contrario abbiamo preso Inglese che potrebbe raggiungerci ad inizio anno.

Sulla corsa scudetto e il primo posto: "Il primato?". In sei mesi abbiamo risolto anche la questione Insigne. Seguiamo un percorso di crescita in maniera coerente.

Clausola di otto milioni sul contratto di Sarri un pericolo? Un concetto molto in voga tra i supporter della squadra di Sarri, una frase talmente trita e ritrita che è addirittura tra le scelte suggerite sui motori di ricerca. "E troveremo un altro come lui". Ha superato tutte le squadre, ma adesso si presenta un ostacolo da superare: la tripla.

Stando a quanto riportato da Tuttomercatoweb, il Napoli raddoppierà il fatturato rispetto alla scorsa stagione. "Un lusso. Preferisco valutarlo ancora anno dopo anno, poi si vedrà". "Avremmo voluto Szczesny, ma non voleva stare alle spalle di Pepe". Pellegrini è proprio quello che ha fatto il balzo più grande con un incremento di 21,9 milioni di euro. Accetto le critiche però contano i fatti. Campionato e Champions sono da affrontare senza porre "alcun limite alla provvidenza". Abbiamo tenuto tutti e aggiunto un bell'apriscatole come Ounas e Mario Rui, che conosce già a memoria Sarri. "L'allenatore ha a disposizione una rosa di 25 ottimi giocatori, se si accorge che qualcuno è demotivato, può farlo ruotare". Io al San Paolo?

Il calciomercato Juventus si tinge di 'giallo': come si legge questa mattina sulle colonne di 'Tuttosport', il possibile acquisto di Emre Can sta diventando un intrigo sull'asse Torino-Manchester, con lo United (rappresentato da intermediari e consulenti) pronto a inserirsi per 'strappare' il giocatore alla Juve.