BARI-AVELLINO 2-1. Rimonta biancorossa con Galano ed Improta, ritornano i 3 punti

BARI-AVELLINO 2-1. Rimonta biancorossa con Galano ed Improta, ritornano i 3 punti

90′ Nenè fallisce clamorosamente il 3-1 davanti a Lezzerini!

43' - L'Avellino prova a spingere alla ricerca del pareggio. Tello dalla destra prova il diagonale, Lezzerini respinge.

35′ - L'Avellino prova ad impattare il match con quattro attaccanti in campo.

32' - Miracolo di Micai sul colpo di testa sottomisura di D'Angelo. Sulle ali dell'entusiasmo l'Avellino insiste e, al 69′, trova il gol-vittoria con un perfetto colpo di testa di capitan D'Angelo su cross dalla sinistra di Laverone. 2-1 al San Nicola. E' lo stesso folletto foggiano a procurarsi il calcio di rigore (dubbio) e realizzarlo spiazzando Lezzerini.

24′ - Ammonito Ngawa per un fallo su Improta.

22' - Pareggio del Bari. Per il Bari tre punti e un deciso balzo in avanti in classifica.

20' - Avellino in vantaggio. Tiro di D'Angelo, palla deviata che giunge al difensore croato che si aggiusta la sfera sul sinistro e calcia alle spalle di Micai. Al San Nicola il risultato è ancora inchiodato sullo 0 - 0.

18′ - Galano approfitta di un buco nella difesa dell'Avellino, avanza al limite e poi carica il sinistro che Migliorini gli mura in scivolata recuperando la posizione.

16' - D'Angelo ferma con le cattive Improta: giallo. Novellino sostituisce Laverone e il giovanissimo Asencio con Biadoui e Castaldo, dando così maggiore fisicità al suo attacco.

10′ - Avellino costretto a difendersi dalle sfuriate del Bari che attacca a testa bassa. Il Bari si salva a fatica sul cross di Molina dalla sinistra.

54′ Cambio per l'Avellino: fuori Laverone, dentro Bidaoui. Accade tutto nella ripresa dopo un primo tempo monotono e avaro di emozioni se non per gli ultimi 5 minuti.

3′ - Castaldo, Camarà e Bidaoui si riscaldano nell'Avellino.

45′ + 1 Finisce qui il primo tempo. 16mila circa gli spettatori (7500 paganti) allo stadio "San Nicola" secondo il dato ufficiale.

45' - Palo di Galano.

In risposta la birra danese Ceres, molto diffusa soprattutto nel Mezzogiorno, ha mostrato una last sponsorship per la parte retro della divisa di gara dell'Avellino (nella foto).

42' - Cross di Improta, Migliorini si oppone gettandosi col corpo sulla traiettoria: i padroni di casa invocano un rigore per un sospetto tocco di braccio, Aureliano lascia correre. Esplode il "San Nicola", è durato solo due minuti il vantaggio dei lupi. Botta da fuori di Galano, Lezzerini resta immobile e vede la sfera colpire il palo interno alla sua destra.

44′ - Cassani in mezzo per Galano che non ci arriva di un soffio con la testa, Lezzerini si ritrova il pallone le mani. D'Angelo tocca col braccio in area.

34′ - L'Avellino è salito di tono nella manovra. Squadre ben messe in campo ma poco propositive.

12′ - Ritmi non elevati in questo avvio con l'Avellino che prova a proporsi. I biancorossi dovranno reggere l'urto offensivo biancoverde sebbene ci sia da fare i conti con tante indisponibilità in difesa dove mancano Tonucci e D'Elia (per infortunio) oltre che Capradossi e Gyömbér (impegnati nelle relative nazionali).

7' - Laverone guadagna un angolo.