Apple iPhone X riceve la certificazione FCC

Apple iPhone X riceve la certificazione FCC

Gli eredi diretti di iPhone 7 e 7 Plus hanno convinto la critica con recensioni positive anche se il prezzo elevato, in pieno stile iPhone, e le scarsissime novità introdotte rispetto alla generazione precedente (comparto fotografico migliorato, nuovo SoC Apple A11 Bionic e ricarica wireless) non sembrano essere sufficienti per garantire elevati volumi di vendita.

Tale azione ha permesso ad Apple di rimuovere la clausola di esonero dalla responsabilità dal proprio sito Web, nella quale specificava di non poter vendere o noleggiare il dispositivo senza aver ricevuto l'autorizzazione dell'agenzia governativa di regolamentazione.

iPhone X slitta la data un uscita in Italia?

L'FCC è la Commissione Federale Americana alle Comunicazioni e deve testare tutti i dispositivi che saranno venduti negli Stati Uniti: l'agenzia si assicura che questi prodotti non causino interferenze dannose o espongano gli utenti a livelli pericolosi di radiofrequenza.

iPhone X è ancora un lontanissimo miraggio per tutti coloro che lo vorranno acquistare, ma fa strano pensare ciò che emerso nelle ultime ore e che risulta strettamente collegato a Samsung, il rivale numero 1 di Apple. Sembra che il basso tasso di rendimento sia dovuto alla complessità della produzione della fotocamera TrueDepth: quest'ultimo viene utilizzato con il sistema di riconoscimento facciale Face ID che sblocca il telefono e verifica l'identità dell'utente per i servizi come Apple Pay. Nello specifico, nella pagina dedicata all'iPhone Upgrade Program, è apparso in tutto il suo splendore l'iPhone X con tanto di confezione ufficiale. A dicembre, inoltre, potrebbe essere disponibile esclusivamente il primo lotto di produzione costituito da circa un milione di unità, un quantitativo enorme ma, probabilmente, insufficiente a soddisfare la domanda in arrivo dal mercato internazionale.