Usa: Irma si avvicina, deserte le strade della Florida

Usa: Irma si avvicina, deserte le strade della Florida

Solo in Florida l'ordine di evacuazione riguarda 5,6 milioni di persone, cioè un quarto dell'intera popolazione dello stato. Per la Florida è un test epocale, letteralmente, per verificare se le misure adottate dopo il passaggio di ogni uragano - e che hanno segnato il destino e la storia di questo stato - sapranno reggere l'urto della violenza di questo nuovo "mostro". Irma potrebbe anche danneggiare la domanda di gas naturale in uno dei maggiori mercati degli Usa, oltre a mettere a rischio coltivazioni per un valore di 1,2 miliardi di dollari. "Abbiamo fatto diversi arresti 2 notti fa e altri ancora ieri, e in realtà sono uscito ieri sera con le nostre operazioni di soccorso persone e polizia e pompieri e hanno anche fatto qualche altro arresto la scorsa notte". Quindi Naples, Fort Myers, Tampa e Sarasota, che si erano preparate meno alla catastrofe, e quindi ora sono più esposte. "Il mio cuore va alla gente delle isole Keys".

Dopo aver devastato Cuba con venti sopra i 185 km orari, l'uragano Irma punta dritto sulla Florida.

Le isole Bahamas, invece, sono invece state per lo più risparmiate dall'uragano, secondo quanto riporta la Bbc. "La cosa piu' importante è che si preghi per noi" ha detto il governatore della Florida Rick Scott che ha riferito di aver parlato con il presidente Donald Trump: "Ha fatto in modo che tutto cio' che ho chiesto al governo federale ci sia stato dato". Intanto circa 75 mila persone si sono riversate nei centri di accoglienza allestiti in Florida. Le autorità stanno indagano sulla dinamica.

Una concitazione che è valsa ala bimba un nome aggiuntivo rispetto a quello già scelto dai genitori, la piccola infatti si chiamerà Nayiri Storm, Nayiri Tempesta.

Qui si registra anche la gran parte delle vittime: due morti nella contea di Monroe, che comprende appunto le Keys, oltre a due vittime per un incidente stradale nella contea di Hardee e una - sempre per un incidente - nella contea di Orange.

Al momento nei Caraibi gli uragani sono due.

L'uragano Irma ha provocato guasti alla rete elettrica cubana "a livello nazionale": lo rendono noto media ufficiali, che riferiscono di una riunione per esaminare l'emergenza presieduta da Raul Castro.

Fino a poche ore fa, un terzo uragano, denominato Katia, ha colpito le coste nord orientali del Messico, danneggiando case e attività turistiche e commerciali nello stato di Veracruz.