Torino, Mihajlovic: "N'koulou è insostituibile, Niang gioca dal 1′. Sulla formazione…"

Torino, Mihajlovic:

Calciomercato.it ha evidenziato i passaggi più interessanti della conferenza stampa dell'allenatore granata Sinisa Mihajlovic. Ansaldi ha fatto una gara positiva, come tutta la squadra. "Noi dobbiamo giocare da Toro, come detto sempre". "Quest'anno deve confermare il suo talento e trovare continuità".

Quale lezione ha appreso dai due derby dello scorso anno?

Un altro calciatore atteso al varco sarà Gonzalo Higuain, che è in un momento molto difficile: "Non vogliamo svegliare il cane che dorme". "Faremo dei cambi, ora vedremo cosa modificare". Mi auguro di non sentire più gli insulti razziali dell'anno scorso: dovrebbe sentirli anche il Quarto Uomo, anche perché non vengo offeso solo io, ma tutto un popolo. Il francese comunque "sicuramente partirà dall'inizio, poi vedremo quanto durerà". La partita si è preparata da sola, se in un derby non trovi motivazioni devi cambiare mestiere. "Non a caso l'ho fatto giocare dopo due giorni". Non era facile soffiare un calciatore del genere al Lione. "Domani sarà convocato ma non ho ancora deciso se giocherà dal primo minuto".

Come si può battere questa Juve allo Stadium? "Walt Disney diceva: se puoi sognarlo, puoi farlo". E noi seguiamo i nostri sogni. Quella di domani sarà una sfida tra popolo e padroni, passione e ragione, colori e bianconero.

"Non esiste un derby con squadre dalla storia e dal DNA così diversi, da altre parti". Per vincere contro la Juventus ci vogliono gli attributi, bisogna non avere paura e sfruttare al meglio le occasioni da goal che ci capiteranno.

La Juventus è stata prodiga di complimenti prima del match."Non penso Allegri e Pjanic ci abbiano 'gufato', credo fossero complimenti sinceri". "Non credo siano gufate, hanno detto solo quello che pensano". Per provare a far male di nuovo alla Juve, però, i granata non potranno prescindere da una prestazione difensiva di alto livello, mentre in avanti c'è bisogno che l'ultimo acquisto del mercato, l'ex milanista Niang, inizi a fare la differenza.

Anche Adem Ljajic, che l'anno scorso siglò un gol stupendo nell'1-1 del derby di ritorno su calcio di punizione, dovrà confermare il proprio ruolo da leader nell'attacco torinista, ribadendo il suo stato di forma che è davvero straordinario: "Ljajic anche lo scorso anno contro le grandi ha fatto bene, sta facendo quello che mi aspetto da lui".