Terza giornata di Serie A: probabili formazioni di Lazio-Milan

Terza giornata di Serie A: probabili formazioni di Lazio-Milan

Per entrambe le compagini, rispettivamente allenate da Simone Inzaghi e Vincenzo Montella, sarà il primo vero test per constatare la forma fisica ed il livello tecnico delle rose. Al 37′ Rocchi indica il dischetto per la Lazio dopo l'atterramento di Luis Alberto da parte di Kessié. Tre gol di un Immobile in stato di grazia non spiegano certamente per intero la debacle rossonera.

Alle ore 13 il prefetto ha stabilito che l'incontro si sarebbe disputato ma con un'ora di ritardo (alle 16, quindi) per permettere un afflusso il più possibile regolare di spettatori (ne erano attesi 40 mila) date le condizioni delle strade e dei mezzi pubblici per il temporale. Questo match ci ha detto che siamo indietro, la Lazio oggi ha dimostrato di essere più squadra di noi e di essere più avanti noi: dobbiamo fare di più sotto il profilo dell'atteggiamento e della personalità. Dopo questa occasione, la squadra di Inzaghi cresce nell'intensità, uscendo dalla propria metà campo e cercando di impensierire la difesa del Milan. Il Milan non reagisce e la Lazio trova subito il raddoppio. Milan disordinato in difesa. I cambi di Montella sembrano dare un po' di coraggio ai rossoneri, ma i tentativi, velleitari, di riaprire il match durano 10 minuti. Prestazione disastrosa dei rossoneri che perdono 4-1, tre volte Immobile e Luis Alberto i marcatori dei biancocelesti. Montella non cambia lo spartito nella ripresa e consegna la gara alla Lazio. L'ingresso di Kalinic e Calhanoglu scuote un po' il Diavolo che accorcia le distanze con Montolivo. Parte meglio il Milan. Ha preso quattro gol, potevano essere di più: è necessario un intervento deciso. Resta soltanto da segnalare nel terzo minuto di recupero l'espulsione per doppia ammonizione di un ingenuo Parolo. I minuti passano e la Lazio porta a casa tre punti d'oro umiliando, anche sul piano del gioco, il Milan. Gli uomini di Inzaghi salgono decisamente di tono e iniziano a spingere con regolarità e pericolosità.

Lazio (3-4-2-1): Strakosha; Wallace, De Vrij, Bastos; Basta, Parolo, Lucas Leiva, Lulic; Luis Alberto, Milinkovic Savic; Immobile. A disp. Guerrieri, Vargic, Luiz Felipe, Patric, Marusic, Crecco, Murgia, Di Gennaro, Palombi, Caicedo. All.

MILAN (4-3-3) - G. Donnarumma 5.5; Calabria 5, Musacchio 4.5, Bonucci 5, Rodriguez 5; Kessie 5, Biglia 5, Montolivo 5.5; Suso 5 (Bonaventura 5.5), Cutrone 5 (Calhanoglu 5.5), Borini 5 (Kalinic 5). All.